Scuola di Cucina

Lezione 2: i pomodori

lezioni di cucina i cpomodori

SCUOLA DI CUCINA

Cardine della dieta mediterranea, il pomodoro è senza dubbio uno degli ingredienti più noti della cucina italiana. Squisito all’insalata, perfetto come condimento per la pasta, ideale per piccoli spuntini o pranzi più importanti.
È dal suo arrivo su tavole e cucine europee, nel lontano 1500, che non sappiamo più farne più a meno.

TIPOLOGIE DIVERSE PER USI DIVERSI
Tondi, allungati, rossi, gialli, ramati: sono diverse le tipologie di pomodori presenti in Italia, ma quali sono quelle più diffuse? Proviamo a scoprirlo insieme per utilizzarli al meglio.

lezioni di cucina

1. CILIEGINO
Tondo, piccolo, molto dolce, di colore rosso vivace.
Ideale per le insalate di verdure o di pasta, ma soprattutto per finger food e aperitivi.

2. COSTOLUTO
Ha una caratteristica forma arrotondata in cui le coste rientrano verso l’interno.
È probabilmente il più diffuso e versatile: crudo è perfetto all’insalata, cotto e spellato è ideale per preparare sughi o essere farcito.

3. CUORE DI BUE
Dolcissimo e dalla polpa estremamente carnosa e profumata.
Ideale tagliato a fette e condito all’insalata.

4. PERINO
Leggermente più grande del ciliegino, ma dalla classica forma un po’ allungata, il perino ha buccia resistente e polpa soda.
Ideale per la preparazione delle conserve e dei sughi.

5. SAN MARZANO
Forma allungata, polpa soda e poco acquosa, pochissimi semi e grande sapore.
Il san marzano è ideale per la preparazione di conserve e passate, ma anche come base per sughi robusti.
La varietà campana è stata insignita della DOP.

6. TONDO DA INSALATA
Ha polpa soda e dolce, forma arrotondata, non sempre regolare.
Va consumato soprattutto crudo, all’insalata.
PROPRIETÀ
Il pomodoro fa bene.
Bisognerebbe consumarne 100 grammi almeno 3 volte alla settimana per poter sfruttare al meglio le proprietà in esso contenute.
Il licopene, la sostanza che conferisce al pomodoro la classica colorazione rossa, è uno straordinario antiossidante naturale in grado di proteggere le cellule dall’invecchiamento.
Studi recenti dimostrano come un consumo regolare di alimenti a base di pomodoro riducano sensibilmente il rischio di cancro all’apparato digerente e alla prostata.

IL POMODORO E LA DIETA
Composto per la maggior parte di acqua, il pomodoro apporta una discreta dose di energia di uso immediato. Il suo consumo regolare, inoltre, facilita la digestione dei carboidrati, come pasta, riso e patate, e aiuta l’eliminazione delle proteine in eccesso legate al consumo di carni, rosse in particolare.

Fa ingrassare ?
È un alimento povero di calorie ma con un alto potere nutrizionale. Ricco di acqua, minerali e oligoelementi, nutre con leggerezza e per questo, è il cibo ideale anche in regimi dietetici.

COME PELARE UN POMODORO
1. Portate a bollore un pentolino di acqua bollente.
2. Immergetevi 1 – 2 pomodori per volta
3. Teneteli in cottura dai 5 ai 10 secondi, dipende dal loro grado di maturazione
4. Sollevate i pomodori dalla pentola e tuffateli in acqua ghiacciata per interrompere la cottura
4. Tagliateli in 4 spicchi usando un coltello a lama seghettata
5. Togliete la pellicina partendo da una estremità
6. Eliminate i semi e l’acqua di vegetazione

POMODORO TUTTO L’ANNO
Provate ad allungare la stagionalità mettendoli in un barattolo oppure conservateli appendendoli a un filo: assaporerete tutto l’anno il piacere di gustarli belli e saporiti come al momento del loro massimo splendore estivo.

PICCOLI CONSIGLI
Il coltello giusto.
Usate sempre un coltello a lama seghettata per ottenere il risultato migliore.

Al mercato
quando scegliete i pomodori assicuratevi che siano ben sodi e che presentino un bel colore rosso intenso. Verificate inoltre che la buccia sia sottile e che rilascino un profumo intenso nella zona attorno al picciolo.

Conservazione in frigorifero
Dopo averli comprati e portati a casa, lavateli, asciugateli e metteteli in un sacchetto di carta prima di riporli nel cassetto del frigo.

4 sughi facili da preparare con i pomodori

PRATICA

Mettiamoci alla prova con qualcosa di più complicato: le conserve di pomodoro.

PER MANI PIU' ESPERTE

Lezione 2: i pomodori ultima modifica: 2015-11-26T17:55:01+00:00 da Rossella Guarracino

Autore

Foto del profilo di Rossella Guarracino

Rossella Guarracino

Leave a Comment