Trend News / Dicembre 28, 2020

Eleganza in tavola: lo stile minimale che viene dal nord

Sobrio, elegante, minimale, ma allo stesso tempo caldo e accogliente, è questo lo stile che arriva direttamente dal Nord Europa e, in particolare dalla Scandinavia. 

Sono necessari pochissimi accorgimenti per trasformare la vostra casa in un’icona nordic style. In occasione del Natale, ad esempio, privilegiate i toni del bianco e scegliete il legno e i temi della natura, in generale, per le vostre decorazioni.

Allo stesso modo, anche la tavola della festa deve ispirarsi alla natura. Questo renderà l’atmosfera natalizia particolarmente accogliente. Ideale, per una cena romantica a lume di candela. 

Ecco cosa fare per non sbagliare. 

1. La tovaglia bianca 

Una tovaglia bianca è da sempre simbolo di eleganza, raffinatezza e buon gusto, specie se realizzata con tessuti pregiati. Lino, cotone, fiandra: qualunque sia la vostra scelta, regalerete alla vostra cena una nota preziosa e chic. Via libera al bianco, dunque, in tutte le sue sfumature. 

2. Abbinamenti d’effetto

Bianco sì, ma con qualche tocco di colore. Il rosso del melograno, da sempre simbolo di abbondanza e di fortuna, il verde del pino e il color legno delle pigne daranno alla vostra tavola quel tocco di brio che la renderà indimenticabile. Attenzione però a non esagerare: usate il colore solo a piccoli tocchi, per esaltare la luminosità del contesto, senza renderlo chiassoso.

3. La cura per i dettagli 

Tutto, sulla vostra tavola, dovrà sembrare naturale, spontaneo, quasi come se fosse stato messo lì a caso. In realtà, la posizione di ciascun oggetto è studiata fin nel più piccolo dettaglio, quasi geometricamente. Calcolate la distanza tra i vostri decori, in modo che siano tutti simmetrici e perfettamente equidistanti tra loro. Questo ordine rigoroso renderà l’ambiente rilassante e molto confortevole.

4. Piatti e bicchieri pregiati 

Scegliete solo il cristallo per i vostri bicchieri. Dovranno essere rigorosamente trasparenti: unico vezzo consentito, dei piccoli decori bianchi incisi e una traccia d’argento tutt’attorno al bordo. Anche i piatti saranno bianchi, di porcellana finissima, anche qui, impreziositi da una nota d’argento sull’orlo, a richiamare, ancora una volta, la posateria. 

5. Segnaposto

Rigorosamente naturale, il segnaposto della tavola in stile nordico è realizzato con aghi di rosmarino e anice stellato: due ingredienti insostituibili per la preparazione delle nostre pietanze festive. Se vi piace, potete aggiungere un bigliettino con il nome dell’invitato per rendere ancora più personale e grazioso il segnaposto. 

6. Tante candele

Non possono mancare sulla tavola della festa, le candele sono il completamento naturale di una tavola in festa. In questo caso abbiamo voluto utilizzare due tipologie diverse di portacandele, per richiamare entrambi gli elementi presenti sulla tavola e conferirle maggiore rigore: il cristallo dei bicchieri e l’argento delle posate. 

7. Il legno

È forse l’elemento più riconoscibile dello stile nordico, il legno caratterizza le case del nord in ogni dettaglio. Tavoli, sedie, finestre, scaffalature, armadi, ma anche parquet e rivestimenti murari, sono, quasi sempre, di legno chiarissimo, lasciato al naturale. Anche la nostra tavola è impreziosita dal legno, che viene utilizzato come vassoio. 

8. Il dolce 

Il centro della scena appartiene al dolce, autentico protagonista della tavola delle feste. Posizionatelo su un’alzata, possibilmente, vicino a una fonte di calore, per renderlo ancora più suggestivo e invitante. In questo caso abbiamo scelto una naked cake farcita con crema alla vaniglia e decorata semplicemente con rametti di rosmarino, anice stellato e cannella, gli stessi elementi utilizzati per realizzare i segnaposto. 

Comments (0)

Leave a Reply