Benessere & bellezza / Gennaio 22, 2021

Infuso di ortica: una bevanda dalle mille proprietà

Chi di noi non si è imbattuto in un ramo di ortica riportando bruciori e pruriti? Chi di noi non ha timore di incontrarla facendo una bella passeggiata tra i prati o nel portare i bimbi al parco?

L’ortica però nasconde proprietà benefiche e curative, che la rendono una pianta preziosa e un ottimo ingrediente per insaporire i  cibi.

Le proprietà dell’ortica

L’ortica è ricca di potassio, fosforo, ferro, vitamina A, vitamina C, calcio, zinco e rame. È indicata per coloro che desiderano rinforzare le unghie e i capelli e può essere usata come antinfiammatorio per  coloro che soffrono di reumatismi.

Il consumo di ortica è utile alle donne nella fase della menopausa, a coloro che presentano fastidi diabetici e a chi soffre di disturbi legati alla regolarità intestinale. La pianta ha proprietà diuretiche ed è, quindi, consigliata nelle diete ipocaloriche o in percorsi estetici, per favorire lo scioglimento delle adiposità e della cellulite, affiancata magari a rimedi naturali al caffè. È un antiossidante ed è utile anche per i disturbi gastrointestinali.

Non ci sono particolari controindicazioni se non quella di evitare di prenderla durante la gravidanza. Stimolando la diuresi, infatti, l’ortica comporta una contrazione muscolare dell’utero, che può affaticare la gestante.

Come preparare un infuso di ortica

L’ortica è facile da trovare  in erboristeria ma chi vuole divertirsi può raccoglierla da sé con un bel guanto per evitare i fastidiosi pruriti. Una volta cotti, le foglie e i fiori non ne creeranno più.

Preparare un infuso di ortica è molto semplice: basta lasciar riposare in 250 ml di acqua bollente  un cucchiaio di fiori essiccati di ortica. Filtrate e lasciate intiepidire l’infuso prima di berlo.

Comments (0)

Leave a Reply