Cibo e Musica

Domenica, 27 febbraio 2022
Winehouse | Napoli

 

La musica e il cibo ci accompagnano da sempre e fanno parte della nostra cultura popolare, come e più di tante altre forme d’arte.
Se questo è vero in generale, a Napoli, dove tutto è sfarzoso e vivace, lo è ancora di più.

L’incontro, moderato dal conduttore radiofonico Gianni Simioli, ha raccolto al tavolo dei relatori lo chef del ristorante Oltremare di Maiori Alfonso Crisci ed Eduardo Estatico, chef del ristorante Capo La Gala di Vico Equense, che hanno rievocato un loro ricordo legato alla musica, spiegando come questa sia stata in qualche modo d’ispirazione per alcune delle loro creazioni. Il giornalista e critico gastronomico, Antonio Fiore, ha fatto un excursus sulla canzone napoletana e i suoi “ingredienti”, descrivendo al meglio il rapporto quasi viscerale che lega molti brani della tradizione napoletana, ma anche italiana, con il buon cibo. Il professor Michele Loiacono, appassionato e fine conoscitore di musica classica, ha parlato della presenza nell’opera lirica della gastronomia e soprattutto del vino. La content creator Francesca Pace, ha spiegato come scegliere le canzoni più adatte da utilizzare sui social. L’autrice di annaonthecoluds ed esperta di Instagram, Anna Rita Granata, ci ha raccontato le evoluzioni del rapporto tra musica e cibo al tempo dei reels. La conduttrice radiofonica Fabiana Sera, ha offerto un focus sul cibo nell’arte e ha letto un bellissimo brano scritto apposta per l’occasione. Poi è stato il momento di Tommaso Luongo, presidente di AIS Napoli, che si è fatto portavoce dell’azienda vinicola La Guardiense, sponsor della serata. Il tutto è stato accompagnato dalle esibizioni canore di Monica Sarnelli, che ha omaggiato i presenti con alcuni dei sui brani più famosi. A conclusione del dibattito la cena stellata a cura di Alfonso Crisci