Eventi, Trend News / Febbraio 19, 2021

Paolo Gramaglia: Uno Chef Stellato per la Dad

Con un padrino d’eccezione come lo Chef Stellato Paolo Gramaglia ha preso ufficialmente il via il nuovo progetto formativo targato Casolaro Hotellerie “Stellati per la Dad”. Un successo eccezionale quello di Stellati per la Dad. Un debutto online, ma altrettanto real, che ha saputo brillare anche per l’impegno del grandioso Chef Stellato Gramaglia.

Paolo Gramaglia: “Innamoratevi del vostro lavoro”

Intento negli insegnamenti dell’alta cucina per i tantissimi studenti degli istituti alberghieri ancora impegnati nella didattica a distanza e nei i turni in presenza. Lo Chef Paolo ha spiegato ai ragazzi: “Innamoratevi del vostro lavoro, fate in modo che il vostro sogno diventi un lavoro e soprattutto studiate, preparatevi, immergetevi completamente nello studio e cercate di carpire quanti più segreti potete in cucina, di sperimentare, di assorbire ogni esperienza per riportarla, alla fine di ogni viaggio, nel vostro bagaglio formativo e magari un giorno nel vostro menu”.

Il nuovo format Casolaro Hotellerie

Il nuovissimo format, ideato, attuato e promosso da Casolaro Hotellerie, azienda leader del settore alberghiero, ha saputo registrare dei numeri importantissimi e segnare, dunque, non solo un inizio molto promettente di una nuoca iniziativa, ma anche una fiduciosa aspettativa di un progetto in grado di lasciare il segno nel futuro delle iniziative a carattere formativo.

Paolo Gramaglia: i ragazzi devono comunicare

Più che numerose le reazioni e i commenti dei ragazzi. Durante la preparazione delle due ricette di questo primo appuntamento. Un risotto coi pomodorini gialli del Piennolo vesuviano, gamberi di nassa, salsa di riccio di mare e carbone di lampone e il “Carciofo da Schito verso il mare” gli studenti sono infatti rimasti incollati allo schermo. Ammaliati dai gesti e dalle movenze in cucina dello Chef Gramaglia. I ragazzi non solo hanno potuto imparare, ma hanno potuto anche confermare l’importanza del mezzo comunicativo specialmente nel contesto attuale. Lo Chef Stellato a tal proposito ha spiegato: “Che si tratti di segnali di fumo, di messaggi Whatsapp o dirette su Facebook o Instagram. I ragazzi devono comunicare e se così possono apprendere tecniche e imparare le ricette, ben venga”.

s.g

Comments (0)

Leave a Reply