Style / Febbraio 8, 2021

La moda degli anni ‘60

Gli anni ‘60 sono sanciti da due eventi epocali: l’elezione di John Fitzgerald Kennedy come Presidente degli Stati Uniti d’America e lo sbarco sulla luna del 1969. Ogni evento accaduto in questo decennio ha fortemente influito sulla società e sulla moda del tempo. Viene abbandonata l’ideale della donna tutte curve anni ’50 a favore di un look più androgino e meno provocante. La linea a clessidra viene sostituita da quella a trapezio, più sbarazzina e meno seducente. Colori accesi e stampe geometriche dominano la moda di questo decennio. Una giovanissima Twiggy cambia per sempre l’ideale di modella con la sua magrezza, gli occhioni da cerbiatta e l’aria innocente ma ribelle. Allo stesso tempo l’eleganza innata di Audrey Hepburn e il fascino raffinato della first lady Jackie Kennedy diventano icone di stile mondiale. 

 

Le icone della moda anni ‘60

Senza dubbio l’invenzione più significativa del decennio è la minigonna, nata da un’intuizione di Mary Quant e divenuta ben presto simbolo di libertà e di emancipazione femminile. A lanciarla è una ragazzina magrissima, Twiggy (in realtà era un soprannome, il vero nome era Leslie Hornby), che diventa subito la top model del momento. Insieme a queste due icone di stile eccentriche e ribelli, ci sono altre due icone famose però per la loro eleganza e pacatezza: Audrey Hepburn che rende di moda le ballerine e i pantaloni stile Capri, e Jackie Kennedy con i suoi occhiali scuri, i capelli voluminosi e i completi abbinati. 

 

Il look anni ‘60: capelli e makeup 

Gli accessori sono importanti e immancabili nella moda degli anni ’60. Gli orecchini sperimentano nuove forme originali e sono in plastica o resina resistente (non sono quindi più monili preziosi). I cappelli vengono abbandonati definitivamente a favore di un hair-style e un make up ben preciso. Il focus è tutto incentrato sullo sguardo: abbondante mascara, ciglia finte o disegnate e eyeliner liquido. Le labbra non sono più rosse da vamp come negli anni ‘50, ma neutre e mai evidenziate. I capelli seguono le linee geometriche degli abiti. L’acconciatura tipo prevede i capelli voluminosi e cotonati, la frangetta e il caschetto. 

 

m.s. 

 

Comments (0)

Leave a Reply