Style / Febbraio 14, 2021

Storia del caschetto, il taglio che non passa mai di moda

Elegante, femminile, camaleontico, di classe e senza tempo: il caschetto, anche conosciuto come bob, ha da poco compiuto 112 anni, ma continua ad essere uno dei tagli più trendy di sempre. Il carré si addice alle donne di tutte le età ed è uno dei tagli più chic della storia, simbolo di stile di alcuni personaggi iconici come Coco Chanel e Anna Wintour e celebrities attuali come Victoria Beckham e Bella Hadid. Ma qual è la storia del caschetto? 

Le origini del caschetto 

Quasi tutte le donne, da bambine o da adulte, hanno portato almeno una volta nella loro vita questo iconico taglio, ma poche conoscono la sua storia. Il carré nacque a Parigi nel 1909 dalla mente creativa del parrucchiere Antoine. Secondo la leggenda, si sarebbe ispirato alla mitica Giovanna d’Arco. Il taglio conobbe un immediato successo in Europa come in USA e in breve tempo divenne un simbolo delle donne che credevano nell’emancipazione femminile e volevano liberarsi dello “stereotipo” del capello lungo come simbolo di femminilità e indossare un taglio fresco e di impronta maschile (non a caso era chiamato “alla garçonne”). 

La prima a sfoggiare con disinvoltura il nuovo taglio, nella versione vaporosa e mossa, fu la cantante Polaire, ma a renderlo celebre furono Louise Brooks e Irene Castle. In particolare la Brooks con il suo carré nero corvino, il collo scoperto e la frangetta scolpita, suscitò un grande scandalo all’epoca, ma ben presto il suo look fu il più copiato dalle donne. 

Dopo la Prima Guerra Mondiale, un’altra icona di stile segnò il successo del bob ossia Coco Chanel, che si tagliò i capelli lunghi dopo averli bruciati vicino a un fornello e divenne così famosa per il “carré ondulato”. 

La storia del caschetto nel secondo Novecento

Negli anni Venti fu usato dalle Flappers, ballerine di Charleston, ribelli ed emancipate e super ammirate. Nei decenni successivi il carré cadde in disuso fino agli anni ‘60 quando tornò alla ribalta con Twiggy e Mary Quant. La stessa Raffaella Carrà ha contribuito al successo di questo taglio, e Jackie Kennedy e Marilyn nella loro versione mossa e vaporosa. Negli anni ‘90 il bob trionfa sul grande schermo con Uma Thurman in “Pulp Fiction” e con Cameron Diaz in “Tutti pazzi per Mary”. Oggi questo taglio è tornato alla moda grazie a star come Bella Hadid, Kim Kardashian, Dua Lipa e Hailey Baldwin.

m.s. 

 

Comments (0)

Leave a Reply