Eventi, Trend News, Uncategorized / Luglio 5, 2021

Matteo Sangiovanni: l’emozione del gusto

Con una gustosissima “Cena in vigna”, lo straordinario chef Matteo Sangiovanni potrà regalare agli ospiti di Casa Setaro, nella sera dell’8 luglio, uno straordinario e indimenticabile percorso multisensoriale. Provare per credere.

Perdutamente innamorato del suo pittoresco territorio, lo chef Matteo Sangiovanni porterà il Cilento, e le sue luculliane prelibatezze, anche alle pendici del Vesuvio. Proprio nella meravigliosa e storica vigna di Casa Setaro.

Matteo Sangiovanni: un gustosissimo percorso emozionale

Con le sue più che brillanti capacità ed il suo innato talento, lo chef Manager del rinomatissimo ristorante Le Radici di Battipaglia potrà dunque creare, proprio a Casa Setaro, e alle luci di un tramonto particolarmente suggestivo, un percorso emozionale vino-cibo assolutamente memorabile ed estremamente significativo. Un percorso che, segnato proprio dall’esperienza e dalla straordinaria creatività dello chef Sangiovanni, potrà dunque colorare di gusto e meraviglia una calda serata estiva all’insegna dell’altissima enogastronomia e persino dei buoni sentimenti.

La passione dello chef Sangiovanni anche a Casa Setaro…

Perché è proprio grazie all’amore e alla passione dello chef per le materie prime di eccellenza, così come la voglia di stupire attraverso piatti a dir poco indimenticabili che da sempre lo contraddistingue, che Matteo Sangiovanni potrà infatti regalare agli ospiti della serata dell’8 luglio a Casa Setaro, la “Cena in Vigna” più gustosa e memorabile di sempre.

Il successo del Ristorante Le Radici di Battipaglia

L’esperienza e la creatività dello chef Manager Matteo Sangiovanni, in sodalizio con quelle dello chef Claudio Napoletano, Porteranno, dunque, per questa poetica “Cena in vigna” un percorso di gusto all’insegna dei colori e dei sapori più tipici di un sentito territorio d’appartenenza. Terra che sa, da sempre, contraddistinguere il gusto e il successo del Ristorante Le Radici a Battipaglia.

La proposta di Matteo Sangiovanni

Saranno ben cinque, infatti, le tipologie di finger food proposte – spiega lo chef Matteo – Ci sarà una caprese rivisitata in stile moderno, una parmigiana secondo le radici, e quindi anch’essa rivisitata, ed ancora una pasta e patate con tartufo nero, un finto uovo a occhio di bue con spuma di topinambur e crema di carote; ed infine, altre dolcissime e conclusive preparazioni come una meringa con fragoline, crema leggera al lime e cioccolata albicocca e un crumble al tartufo“.

Una professionalità tanto “radicata” quanto innovativa!

La capacità dello chef di unire la conoscenza e la valorizzazione delle materie, così come quella di fondere in un unico e straordinario mashup abilità tecnica, creatività e, in primis, l’amore per il proprio Cilento, conferiranno, infatti, a tutti i piatti proposti non solo il gusto di una professionalità tanto radicata quanto innovativa. Ma anche uno studio approfondito e meticoloso. Un più che dettagliato e appassionato studio volto all’esaltazione dei singoli ingredienti e, soprattutto, del loro abbinamento. 

Matteo Sangiovanni e la ricchezza del Cilento

La ricchezza del patrimonio agroalimentare del Cilento. Di cui Sangiovanni è ben consapevole oltre che tenace divulgatore. Potrà dunque, anche in quest’occasione, incantare lo sguardo persino del più goloso ospite e sedurne, amabilmente, anche ogni singola papilla gustativa.

Una straordinaria esperienza multisensoriale…

Con una visita alla cantina Setaro come degna conclusione di una gustosissima serata. L’evento “Cena in vigna” potrà quindi, grazie allo straordinario lavoro dello chef Sangiovanni, regalare ai suoi ospiti una straordinaria esperienza multisensoriale. Una magica esperienza tutta da esplorare e assaporare, piatto dopo piatto… e sorso dopo sorso.

s.g

Comments (0)

Leave a Reply